Eyeliner ieri, oggi e domani: come è cambiata la riga nel tempo?

di Valentina Grispo / 24 giugno 2014

Passano gli anni, cambiano le mode e  muta lo stile, vi è mai capitato di guardare vecchie foto e sorridere notando come il gusto estetico cambi da decennio a decennio? In genere le reazioni sono della serie “Ma come ero conciata?“, eppure in quel momento ci sentivamo ben vestite perché le tendenze ci volevano così: con le spalline, con le scarpe a punta, con le minigonne, il bomber… la verità è che ciò che è assolutamente à la page in un certo periodo, diventa “superato” quando lo si guarda qualche anno dopo.

L’avvicendarsi delle mode non tocca naturalmente solo il guardaroba, ma anche nel make up. L’eyeliner per esempio è un cosmetico che non ha mai abbandonato il nostro beauty-case,  capace di valorizzare lo sguardo, di rendere l’occhio magnetico, proprio come un accessorio ha subìto le diverse “tendenze” di ogni periodo.

Il suo antenato storico è il khol, che risale addirittura all’antico Egitto, chi non ricorda la riga allungata a dismisura di Cleopatra all’epoca dei Faraoni? Anche nell’antica Roma era segno di femminilità enfatizzare lo sguardo con un tratto nero. In realtà però è dagli anni ’20 e ’30 che le donne non fanno a meno di questo prezioso alleato, usandolo diversamente ma senza mai rinunciarci.

Nell’epoca del cinema muto lo sguardo carico e nero con le ciglia sfacciatamente finte la fanno da padrone, è la volta poi della riga vecchia Hollywood che parte sottile e s’ispessisce seguendo il contorno dell’occhio senza coda fa subito diva…tutte vogliono essere Greta Garbo. Come dimenticare la riga da pin-up che si conclude con un arco dal tratto preciso che risale verso le tempie enfatizzata da ciglia finte? Ma è la riga sottile e tirata verso l’esterno di Audrey Hepburn sinonimo di classe e stile bon ton, che successivamente conquista ogni donna ispirata nello stile a quella che sarà un’icona senza tempo;

Il vero e proprio periodo d’oro, l’eyeliner, lo vive però negli anni ’70 quando è vero e proprio protagonista del decennio più trasgressivo e rivoluzionario, capace di esaltare la bellezza di donne che andavano orgogliose della loro femminilità e la ostentavano senza remore.

Con gli anni Ottanta torna il trucco drammatico per lo sguardo, l’eyeliner si fa spesso, a strati, mentre gli anni Novanta puntano su una maggiore sobrietà nell’applicazione.

Oggi con coda, senza coda, stile Amy Winehouse o chic come Angelina Jolie, l’eyeliner più che seguire una moda racconta lo stile di chi lo sfoggia. Sulle passerelle delle sfilate di moda, stagione dopo stagione si reinventa, fa salti nel passato ispirandosi a icone storiche, diventa ora grafico, ora drammatico, ora minimal, mixando ispirazioni e mood, sottolineando come nel make up, al pari della moda,  l’unica regola sia “nessuna regola”.

Abbiamo parlato di

Jumbo Liner - 001

Jumbo Liner - 001

L’eyeliner occhi in penna che ti permette di disegnare tratti spessi o sottili grazie alla maxi punta. Scopri Jumbo Liner di Pupa.

17.00 EUR

Skinny Liner - 001

Skinny Liner - 001

Dona la massima definizione ai tuoi occhi con Skinny Liner di Pupa. In penna, dal tratto sottile e preciso rende il tuo look sofisticato e d’impatto.

17.00 EUR

Wing Liner - 001

Wing Liner - 001

Fai risaltare i tuoi occhi con Wing Liner di Pupa. L’eyeliner con la punta obliqua che ti permette di disegnare una coda perfetta e precisa.

17.00 EUR

Roll Liner - 001

Roll Liner - 001

Prova Roll Liner. L’eyeliner occhi di Pupa facile da usare grazie all’applicatore roller, per una linea super precisa dal nero intenso.

18.00 EUR

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

scopri il mondo pupa