Glamping: campeggio per chi ama l’avventura, ma non rinuncia ai comfort

di Valentina Grispo / 14 maggio 2013

Se diciamo CAMPEGGIO, a cosa pensate?
Sacco a pelo, notti in bianco impegnate a lottare con zanzare, colonie infestanti di formiche e in generale uno stile spartano che impone di dare fondo a tutto il nostro spirito di adattamento.  E se vi dicessimo che senza rinunciare alle gioie della vacanza in tenda, si può fare campeggio, ma in versione chic?

Si chiama Glamping ed è la tendenza che da qualche tempo ha conquistato gli appassionati delle vacanze fuori dall’ordinario, i viaggiatori che vogliono provare l’ebbrezza della vita selvaggia immersi nella natura, ma non vogliono rinunciare ai comfort di un hotel. E allora  tenda sì, ma grandi dai 20 ai 40 mq, con un comodo letto a baldacchino, corrente elettrica, connessione wireless, comodi cuscini per godersi momenti di relax all’aperto, doccia o vasca con acqua calda ottenuta con pannelli solari, tutto all’insegna dell’eco e bio per integrarsi perfettamente con la filosofia “naturalistica”;  l’idea è arrivata dai Paesi del Nord-Europa, dall’Australia e dall’Africa, e si sta diffondendo anche in Italia.

Per saperne di più visitate Glamping.it

In fondo chi ha detto che per godersi una notte stellata in mezzo ai boschi, lontano dal caos delle città, bisogna fare i conti con una brandina scomoda, bagni alla turca e adattamento ai limiti della sopravvivenza? Il glamping è la versione deluxe del caro, vecchio campeggio, ma so glamour!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

scopri il mondo pupa